Area Critica

MASTER DI I LIVELLO IN

INFERMIERISTICA IN AREA CRITICA

NEWS: La chiusura della procedura di prenotazione posto per l’a.a. 2021/2022 è prevista per il 10/12/2021 alle ore 12

P. Picasso, Guernica (1937).
Museo Nacional centro de arte reina Sofia, Madrid

MODALITA’ DI FREQUENZA

L’attività didattica del master viene erogata con modalità mista, parte in presenza e parte on-line (ad eccezione dei tirocini). In conseguenza dell’epidemia da Sars-Cov-2, l’Università di Parma ha scelto di proporre la didattica mista come opzione facoltativa per gli studenti.

La parte teorica del master potrà quindi essere frequentata anche esclusivamente online (eccetto i corsi BLSD e ACLS, facoltativi). La modalità online utilizzata prevede lezioni a distanza di docenti collegati in diretta (lezioni sincrone) e possibilità degli studenti collegati di interagire. Le lezione online verranno comunque registrate e messa a disposizione anche degli studenti che non avranno la possibilità di collegarsi in diretta (lezioni asincrone).

Per il conseguimento del titolo di Master Universitario è prevista la frequenza obbligatoria del 75% delle attività didattiche e del 100% delle ore di stage. È prevista la possibilità di richiedere un accreditamento di parte delle ore di stage per chi lavora in una unità operativa di Area Critica. Le lezioni si terranno due giorni a settimana, a settimane alterne (ad eccezione dei mesi di Luglio e Agosto), con modalità mista (in presenza/a distanza). L’impegno della parte teorica sarà di giovedì e venerdì.

PROFILO CHE IL MASTER INTENDE FORMARE

Il Master in Infermieristica in Area Critica si propone di formare il professionista in grado di: valutare i bisogni di assistenza in area critica, gestire il processo assistenziale nell’alta intensità di cure e complessità assistenziale, nonché, i relativi percorsi di cura; svolgere attività di formazione, di ricerca applicata e di consulenza a garanzia della qualità dell’assistenza e della valutazione degli outcomes nello specifico ambito.

Il profilo dell’infermiere in possesso del Master in Infermieristica in Area Critica, pertanto, prevede le seguenti competenze distintive:

  • gestire i percorsi assistenziali e garantire la continuità delle cure in un ottica di transdisciplinarietà professionale (across & beyond several disciplines)
  • gestire i sistemi informativi sui percorsi assistenziali
  • analizzare ed applicare le principali linee guida nel paziente critico
  • gestire le principali tecnologie avanzate per il monitoraggio e il supporto delle funzioni vitali
  • analizzare e gestire i valori di monitoraggio, degli scenari clinico-assistenziali complessi
  • gestire il percorso di ventilazione invasiva e tutte le modalità di ventilazione non invasiva
  • programmare e gestire i trasporti protetti intra ed extraospedalieri
  • attuare interventi di educazione alla salute/educazione terapeutica rivolti alla persona e ai familiari/caregiver
  • gestire i problemi complessi clinici, relazionali ed organizzativi nel processo di donazione degli organi in un’ottica multi professionale
  • risk management in terapia intensiva
  • gestire i rapporti umani nel fine vita
  • realizzare attività di ricerca infermieristica
  • realizzare progetti di miglioramento della qualità dell’assistenza attraverso anche l’utilizzo della pratica narrativa
  • eseguire attività di consulenza

L’infermiere che ha conseguito il titolo di Master in Area Critica, svolge le sue attività nei reparti di emergenza-urgenza, come le Rianimazioni polivalenti e specialistiche, i Centri per trapianti d’organo, le terapie intensive e subintensive.

REQUISITI D’ACCESSO

Laurea triennale in Infermieristica o in Infermieristica Pediatrica o titoli del vecchio ordinamento delle professioni sanitarie (titoli equipollenti secondo il DM 27/7/2000 e della L. 1 dell’8.01.2002 con diploma di scuola secondaria superiore conseguito almeno dopo 12 anni di scolarità).

DURATA E SEDE DEL CORSO

Il master avrà una durata complessiva di 13 mesi  (con sospensione estiva di 2 mesi) corrispondenti a 60 Crediti Formativi Universitari (CFU). L’inizio delle lezioni è previsto per il mese di Febbraio 2022 e terminerà nel mese di Marzo 2023. Eventuali attività didattiche in presenza, si terranno presso le aule del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma.

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Per le attività didattiche sono previste lezioni interattive (a distanza/in presenza), attività di laboratorio (in aula) comprensive di simulazione – BLSD e ACLS. È  prevista anche didattica alternativa (uso di piattaforma on line).

I tirocini verranno svolti presso strutture di area critica ospedaliere, IRCCS, presidi ospedalieri di Aziende Usl in Italia e all’estero, previa stipula di convenzione.

I project work consisteranno nell’elaborazione di un progetto di ricerca su tematiche attinenti alla professione infermieristica, saranno sviluppati in gruppo e seguiti da tutor esperti di ricerca.

La prova finale consisterà nella discussione di una tesi elaborata a piccoli gruppi con l’esposizione dei risultati del progetto di ricerca.

photo credits: Francesco Sulla

SCARICA QUI IL CALENDARIO DIDATTICO E LA LOCANDINA PROMOZIONALE

PER INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE TECNICHE E OPERATIVE:

master.formazionepermanente@unipr.it

PER INFORMAZIONI DIDATTICHE:

Presidente del Master

Prof. Leopoldo Sarli

e-mail: leopoldo.sarli@unipr.it

Coordinatore scientifico

Dott.ssa Giovanna Artioli

e-mail: giovanna.artioli@unipr.it

Tutor didattico

Dott. Francesco Sulla

e-mail: francesco.sulla@unipr.it

Tutor dei tirocini

Dott.ssa Maria Bertuol

e-mail: maria.bertuol@unipr.it

FACULTY

Staff:

Leopoldo Sarli, Presidente del master

Professore associato in Chirurgia Generale presso l’Università di Parma, Presidente del Centro Universitario per la Cooperazione internazionale (CUCI), Presidente di diversi master di formazione post base per le professioni sanitarie

Giovanna Artioli, Coordinatore didattico e scientifico

Responsabile Formazione UCP – IRCCS – AUSL di Reggio Emilia, Professore a contratto di Scienze Infermieristiche alla Laurea magistrale in S. Infermieristiche e Ostetr. presso l’Università di Parma e presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; coordinatore didattico di diversi Master di formazione post base per professioni sanitarie

Francesco Sulla, Tutor didattico e tutor di ricerca:

Psicologo, Dottore di Ricerca in Psicologia, Assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Parma, Professore a contratto di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Maria Bertuol, Tutor di Tirocinio e co-tutor di ricerca:

Infermiera specializzata in Case Care Management, Borsista di ricerca presso L’Università degli Studi di Parma, Master in Euro-progettazione. Esperienze di ricerca presso l’IRCCS Unità di Cure Palliative di Reggio Emilia. Infermiera libero professionista.

Tra i docenti esperti:

Marta Velia Antonini

Infermiera esperta Anestesia e Area Critica Ospedale Maggiore di Parma, nel 2015 ha conseguito l’International Diploma in ECMO & Short Term Respiratoy/Circulatory Support presso La PItié Hospital di Parigi; Professore a contratto cdl Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Stefano Bambi

Dottore di ricerca in Scienze cliniche – Scienze infermieristiche, Infermiere con esperienze professionali svolte in dipartimento di emergenza e terapia intensiva. Professore a contratto nei corsi di infermieristica in area critica presso la laurea triennale in scienze infermieristiche dell’Università di Firenze. Docente di infermieristica clinica in pronto soccorso e terapia intensiva nei master di area critica dell’Università di Firenze. Coautore degli algoritmi di triage infermieristico di pronto soccorso della regione Toscana.

Elena Giovanna Bignami

Direttore della struttura complessa di 2° Anestesia e rianimazione del Chirurgico generale e specialistico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Dal 2017, è professore ordinario di Anestesia e rianimazione presso l’Università degli Studi di Parma. Dal febbraio 2018 è direttore della Scuola di specializzazione in Anestesia, rianimazione, terapia intensiva e terapia del dolore presso l’Ateneo di Parma.

Enrico De Luca

Infermiere, ricercatore e formatore. “Bachelor of science nursing” presso la South Bank University di Londra (UK). Laurea magistrale in “scienze pedagogiche e scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua” presso Università di Roma Tre. “dottorato di ricerca in psicologia sociale, dello sviluppo e della ricerca educativa” per il settore ricerca educativa presso università ‘sapienza’ di Roma. Recenti progetti e interessi di Ricerca nazionali e internazionali: Il contatto interpersonale e il Caring nel contesto di Cura (con Sapienza e Washington State University – USA); L’interprofessionalità nel servizio sanitario nazionale (Sapienza e Unitelma Sapienza); L’esperienza del Community-based Palliative Care: uno studio etnografico (Chulalonghorn University of Bangkok – Thailand e Washington State University – USA); Il modello person-centred nelle cure palliative (Unitelma Sapienza)

Ludovica De Panfilis

Bioeticista e ricercatrice presso AUSL di Reggio Emilia-IRCCS. Si occupa di ricerca e formazione in Etica applicata e Bioetica medica.

Sergio Livigni

Direttore della Struttura Complessa Anestesia Rianimazione B DEA dell’Ospedale Torino+ Nord Emergenza San Giovanni Bosco di Torino.

Alberto Lucchini

Infermiere Coordinatore di Terapia Intensiva generale presso ASST Monza – Ospedale S.Gerardo, Università di Milano-Bicocca, Coordinatore Didattico e Professore a contratto del Master di I° livello in Scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia Intensiva dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca

Massimiliano Perricelli

Coordinatore infermieristico UO di Pediatria presso APSS di Trento, Professore a contratto di Infermieristica Pediatrica presso l’Università degli Studi di Verona

Ivan Rubbi

Dottore di ricerca in Scienze Infermieristiche, Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Bologna, coordinatore infermieristico AUSL Romagna

Angela Saffioti

responsabile formazione delle professioni sanitarie, referente staff formazione sviluppo risorse umane AUSL Reggio Emilia, Coordinatrice Infermieristica del DH Oncologico del presidio ospedaliero di Guastalla RE- AUSL, Docente, tutor senior e coordinatore dei tirocini dei tre anni del corso di laurea per infermieri e tutor clinico nel Dipartimento di area critica dell’Azienda Ospedaliera S.M. Nuova di Reggio Emilia.

Giuseppe Tremonte

Infermiere esperto nell’area dell’emergenza-urgenza, formatore, counselor. Istruttore – Direttore corsi BLSD AHA, Istruttore corsi BLSDa IRC Comunità, Istruttore Advanced Medical Life Support AMLS, Istruttore Pre Hospital Trauma Life Support PHTLS, Abilitato all’emergenza in Elisoccorso – Automedica – Auto Infermieristica

Corsi BLSD e ACLS American Heart (i corsi sono facoltativi e si offrono agli studenti che ne faranno richiesta inclusi nella quota d’iscrizione al master):

Gonzi Gianluca, Dirigente Medico U.O. Cardiologia AOU di Parma Coordinatore ITC BIOS

D’Errico Antonella, Responsabile Assistenziale Dipartimento Chirurgico Generale e Specialistico, Coordinatore corsi Centro BIOS – AOU di Parma

e staff istruttori del centro BIOS, Riconosciuto nel febbraio 2017 come International Training Center (ITC) di American Heart Association (AHA)

Per la ricerca:

Massimo Guasconi

Infermiere presso Pronto Soccorso Ortopedico, AUSL Piacenza. Tutor didattico del Corso di Studio in Infermieristica dell’Università di Parma, sede formativa di Piacenza e docente a contratto di “Assistenza al paziente in traumatologia”, “Presa in carico infermieristica in Pronto Soccorso Ortopedico” e “Laboratorio di metodologia della ricerca”

Chiara Foà

Psicologa e psicoterapeuta, Dottore di Ricerca in Psicologia Sociale, dello Sviluppo e delle Organizzazioni, Professore a contratto presso la Sigmund Freud University di Milano, Consulente di ricerca presso il Settore Formazione e Aggiornamento dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e presso il Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Parma.

Chiara Moretti

Antropologa, Dottore di Ricerca (Université de Strasbourg – Università degli Studi di Perugia) ha svolto ricerche focalizzate sulle condizioni dolorose croniche complesse. Membro della Società Italiana di Antropologia Medica (SIAM), della Società Italiana di Antropologia Applicata (SIAA) e della European Association of Social Anthropologists (EASA) è docente a contratto di Antropologia medica presso il Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale dell’Università di Bologna.

Alfonso Sollami

Coordinatore Infermieristico presso Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Dottore di ricerca in psicologia, presidente dell’ordine delle Professioni Infermieristiche di Parma, tutor didattico e professore a contratto presso il cdl in scienze infermieristiche dell’Università degli Studi di Parma

photo credits: Francesco Sulla

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI:

Le esperienze dei nostri ex studenti

Esperienze di tirocinio all’estero